Terapia con cellule staminali

La nostra vita comincia da una singola cellula, che poi moltiplica e differenzia nella forma umana completa alla nascita. Tale origine singola cellula in grado di dare origine a numerose altre cellule di diversi tipi e proposto di svolgere funzioni uniche è, così detto di essere pluripotente. Due caratteristiche delle cellule staminali li rendono candidati attraenti per lo sviluppo di soluzioni per molte delle malattie croniche e mortali. Essi hanno la capacità di rinnovarsi continuamente e anche di svilupparsi in specifici tipi di cellule che eseguono una funzione ben definita del corpo umano adulto.

Come può la ricerca sulle cellule staminali affrontare le malattie pericolose per la vita?

Le cellule staminali sono prelevata dallo stadio di blastocisti di un embrione in via di sviluppo quando è di circa 3-5 giorni e si divide attivamente prima di differenziarsi definitivamente in tipi cellulari specializzati. Qui si trova l’ambito delle cellule staminali embrionali che si concentrano nella medicina rigenerativa o nelle terapie progettate per riparare parti di organi e tessuti. Recardio è uno di questi piani medici specializzati per affrontare le complicazioni cardiovascolari utilizzando tecniche rigenerative.

I ricercatori recenti hanno messo in conoscenza la probabilità di cellule staminali adulte che danno origine a diversi tipi di cellule. Il trapianto di midollo osseo e le cellule staminali erano una volta pensate per dare origine solo alle cellule del sangue, ma ora sono ampiamente richieste per rigenerare anche le cellule cardiache, ancora una volta un dominio di Recardio.

Una terza fonte attraente di cellule staminali nel fluido amniotico che sta già prendendo nota a causa della promozione data all’amniocentesi o analizzando il fluido amniotico per le possibilità di anomalie fetali.

L’attributo più significativo delle cellule staminali che aiutano i ricercatori che lavorano su soluzioni per rettificare i problemi di salute è la loro origine. Dal momento che derivano da una singola linea cellulare durante le fasi iniziali della divisione delle cellule embrionali, queste cellule devono ancora essere diverse in base alla variazione genetica o alla mutazione. Pertanto, le terapie possono aggirare in modo sicuro e conveniente le anomalie genetiche durante la rigenerazione dei tessuti e degli organi.

Come viene effettuato il processo?

Analogamente alle tecniche precise e ultra-sensibili utilizzate nella fecondazione in vitro per la creazione di neonati di provette, le cellule staminali derivano da donatori idonei e coltivate in condizioni specifiche all’interno del laboratorio. Le condizioni di crescita e i media sono accuratamente manipolati per stimolare le cellule per lo sviluppo nel tipo desiderato di cellula come quelle dei muscoli cardiaci, cellule del sistema nervoso, ecc. Le cellule rigenerate e specializzate vengono poi trapiantate nel ricevente.

Una volta eliminate le possibilità di affrontare un rigetto del sistema immunitario o la sensibilità del corpo estraneo per il trapianto, l’insufficienza cardiaca potrebbe anche non essere così scioccante.

Share This Post