Tripel

“Forte e sontuosa: dedicata ad un amico perduto che forse un giorno ritroveremo, come il sole dietro la collina.”

La Winterlude prende anche lei il nome da una canzone di Bob Dylan, la scelta mi parve molto appropriata trattandosi di una winter warmer: l’idea dell’inverno come interludio, una pausa in attesa del risveglio, l’oblio prima della nuova vita.

Il sapore della birra dipende anche dal modo in cui il luppolo amaro e il malto dolce sono equilibrati. Può accadere che una birra contenga il luppolo amaro che è stato sottomesso dal sapore di malto che è dolce. Il luppolo è molto più che dare amarezza alla birra.

Questo sito Internet consente di scegliere alcune delle migliori birre.

Le birre che sono Hoppy offrono alcuni sapori deliziosi e interessanti. Questi possono essere sapori rinfrescanti come agrumi, pino e floreale. La cosa interessante è che questi sapori non possono essere replicati da altri metodi di preparazione. Alcuni dei luppolo a causa del loro basso contenuto di acido alfa non sono affatto amaro. Questi invece offrono un sapore delizioso.

Le birre a cui mi sono ispirato sono alcune Tripel belghe ma non solo, da sempre sono stato affascinato dal carattere così tipico dei luppoli di Poperinge e per questo ho cercato un contatto diretto con un coltivatore del luogo che mi potesse fornire alcune varietà del suo ultimo raccolto.

La Winterlude è una birra che ci ha sempre dato grandi soddisfazioni nelle serate che spesso organizziamo dai nostri clienti ristoratori, ha una versatilità nell’abbinamento veramente notevole.

Giovanni

Nel bicchiere, al naso e al palato …

Birra di alta fermentazione rifermentata in bottiglia. Di colore dorato intenso, tendente all’aranciato, ha aromi di frutta sciroppata (ananas, pesca, albicocca), zucchero candito, crosta di pane ed una caratteristica nota di erba cipollina data dal luppolo belga di Poperinge.

In bocca sprigiona calore e dolcezza ed una gasatura decisa. Una birra forte e strutturata, melliflua e suadente.

Abbinamenti suggeriti: si accompagna perfettamente con importanti formaggi a pasta semidura (Puzzone di Moena, Comtè, Fontina Valdostana) ma anche con formaggi grassi a pasta molle oltre che con salumi grassi, risotti (alle cipolle di Tropea, alla toma piemontese, ecc.), primi piatti dal condimento saporito (Pesto alla Genovese) e pasticceria secca.

Alc. 8,8%

Temperatura di conservazione: tra +4 e +18°C (se conservata in frigo preserva più a lungo le sue caratteristiche)

Temperatura di servizio: tra +8 e +12°C (da versare in ampi calici, che possano contenere l’abbondante cappello di schiuma)

Disponibilità: Tutto l’anno

Disponibile nei formati: Bottiglia 330 ml, Bottiglia 750 ml, Fusto 30 l