Birra di bassa fermentazione, di colore giallo dorato è caratterizzata da aromi floreali ed erbacei (dati dall’uso di luppolo in fiore della varietà Tettnang Tettnanger, selezionato direttamente da noi durante il raccolto in Germania), con reminescenze di miele d’acacia e un amaro pronunciato.

I grani arrostiti utilizzati nella birra si trovano negli Stout e nei facchini. Questo offre alla birra l’amarezza. Aiuta a bilanciare la dolcezza della birra di questa categoria. Le birre che sono estremamente amaro sono a causa del luppolo. Gli acidi alfa in loro vengono rilasciati quando il luppolo viene alterato chimicamente nel processo di ebollizione. Questo è ciò che gli conferisce il sapore amaro. Leggi l’articolo completo sull’amarezza della birra.

Gli acidi alfa offrono l’amarezza alla birra. Gli oli essenziali offrono qualche altro aroma e sapori alla birra. Questo potrebbe essere nota erbosa o floreale. Questi oli sono volatili in modo che vengano aggiunti in seguito per preservare il sapore.

Equilibrata ed elegante, semplice ed appagante: per lei c’è sempre posto.

La VIÆMILIA è stata la prima birra che ho creato, considerata da molti la nostra bandiera. Nonostante sembri una semplice “birra chiara”, la sua lavorazione è forse la più lunga e delicata: passa sei settimane in cantina: una settimana per la fermentazione primaria e oltre quattro settimane di maturazione a 3 °C (lagering o maturazione a freddo) durante le quali avvengono una serie di reazioni che permettono alla birra giovane di affinarsi. In questo intervallo di tempo aggiungiamo i preziosi fiori di luppolo che tutti gli anni, verso i primi giorni di settembre, andiamo a selezionare direttamente dai contadini di Tettnang (un piccolo paese del sud della Germania famoso per la straordinaria qualità dei suoi luppoli da aroma). È grazie a questa pratica (chiamata dry-hopping) che la VIÆMILIA esprime i suoi profumi floreali ed erbacei. Il nome è stata un’idea di Manuel che si è rivelata molto azzeccata.

Questa birra è dedicata alla nostra terra, oppressa da fitte nebbie in inverno e riarsa dal sole impietoso nei meriggi estivi, i versi di un poeta bolognese mi hanno aiutato a descrivere l’immagine di una languida giornata di giugno.

Attraverso campi di grano che il vento piega, tra basse sopra la pianura

Abbinamenti suggeriti: salumi del territorio (Culatello, Strolghino, Prosciutto di Parma), fritture di verdure e formaggi freschi (Caprini). Anche se si gusta molto bene da sola, moltissimi suoi ammiratori sono soliti usare l’espressione “da berne a secchiate”.

Alc. 5,0 % 11,5 °P

Temeratura di conservazione: tra +2 e +4°C

Temperatura di servizio: tra +6 e +8°C