Birra di alta fermentazione rifermentata in bottiglia, ispirata alle Saison belghe. Di color dorato intenso con riflessi aranciati, è una birra dedicata alla primavera: caratterizzata dalla sorprendente speziatura data dall’utilizzo di fiori di campo (tra cui camomilla), coriandolo, pepe verde e zenzero. Ha profumi eccezionalmente floreali e speziati, una secchezza dissetante ed un amaro da radice.

Un viaggio attraverso boschi e valli, un inno di speranza per il giorno che verrà.

Questa birra mi è particolarmente cara, l’ispirazione nacque nella primavera del 2006 durante il mio corso di formazione al Birrificio Italiano. Ero molto entusiasta ed eccitato perché sentivo che stavo per realizzare il sogno che covavo da lungo tempo, ogni mattina dicevo a me stesso “questo è un nuovo giorno” e visto che contemporaneamente stavano sbocciando le prime gemme sui rami presagendo l’inizio della primavera, decisi di fare una birra dedicata a questa stagione, ma anche in senso più ampio alla rinascita e alla nuova vita. Quindi quale altra birra si prestava meglio al mio scopo se non una Saison, le birre tradizionalmente prodotte dai contadini della regione vallona dell’Hainaut, fortemente legate alla terra e a ciò che essa offriva? La scelta delle erbe e delle spezie fu tutt’altro che semplice: volevo evocare i profumi di un campo fiorito e allo stesso tempo rendere la birra fresca, intrigante e assolutamente beverina. Ricordo che per un inverno feci tisane ogni giorno, per cercare l’equilibrio delle erbe e delle spezie da utilizzare.

 

Sul nome non avevo dubbi: la chiamai New Morning, come il titolo di una canzone di Bob Dylan che racconta la gioia e lo stupore per le bellezze della vita e della natura.

 

Abbinamenti suggeriti: pesce e crostacei crudi, i risotti alle erbe e alcuni formaggi mediamente stagionati.

Alc. 5,8% 14,0 °P

 

Temperatura di conservazione: tra +4 e +18 °C (se conservata in frigo preserva più a lungo le sue caratteristiche)

 

Temperatura di servizio: tra +8 e +12 °C (a seconda della temperatura dell’ambiente)